Aperta la call for papers della rivista DigitCult – Scientific Journal on Digital Cultures

In occasione dell’apertura della prima call for papers dell rivista DigitCult (presentata al Prix Italia 2015) pubblichiamo l’editoriale a cure del Direttore Scientifico, Professore Mario Ricciardi.

DIGITale, CULTurale e COMUNITÀ SCIENTIFICA. Sono queste le tre parole chiave che racchiudono la linea editoriale e la mission della rivista scientifica DigitCult.

Il DIGITale è inteso come strumento o “cassetta degli attrezzi”, ma soprattutto come risorsa decisiva in quei processi in cui si pensano e si realizzano cose nuove attraverso un ambiente dinamico che favorisca una dimensione trasversale. Quindi, più libera e aperta rispetto alla sclerosi disciplinare cui siamo abituati.

La conoscenza è il motore, la ricerca la sua applicazione. Ecco perché CULT. Crediamo che la conoscenza sia quella capacità critica e di riflessione sui processi in atto, comprese le tecnologie. DigitCult si propone di superare i luoghi comuni, oggi alimentati da un’inedita e invasiva circolazione delle informazioni. È un magazine che vuole attribuire un nome proprio a oggetti ed eventi che sono parte della nostra vita quotidiana e che ritroviamo negli istituti o nei laboratori di ricerca.

Infine, DigitCult punta a creare una COMUNITÀ SCIENTIFICA che abbia una precisa identità, costruita attraverso il dialogo transdisciplinare e multidisciplinare; favorisca la condivisione e la discussione critica dei processi di trasformazione in corso e dei risultati della ricerca, all’interno del quale il mondo del digitale, unito a quello della cultura, crei un flusso continuo di connessioni. La comunità Scientifica di DigitCult vuole fare dell’apertura uno dei suoi punti di forza. Vivere attraverso la rete significa aprirsi – ed essere aperti -, attivando costantemente canali di comunicazione e di informazione.

I concetti di eccellenza di questa rivista sono:

  • COSCIENZA STORICA
  • PASSIONE PER LA RICERCA
  • SPIRITO DI COMUNITÀ NELLA RICERCA

Cosa proponiamo:

  • call libere e sempre aperte, a partire dal 16 novembre
  • sezione a inviti tematici, programmata dal Comitato Scientifico
  • special issue
  • sistema di referaggio autorevole e trasparente
  • rapidità nella pubblicazione
  • vantaggi della rete e del digitale (per revisioni e pubblicazione)
  • collegamento a TECHNONEWS.IT
  • spazio per la dissemination di ricerche applicate 

Il primo numero della rivista uscirà a giugno 2016. Quanti saranno interessati a pubblicare sulla rivista potranno procedere con l’invio della loro proposta. Le informazioni utili per la submission (regole, template e tempistiche) sono disponibili sul sito: http://www.digitcult.com/

Di seguito, due video di presentazione della rivista:

(a cura dell’Editorial Board, realizzato per il Prix Italia 2015 della Rai)

 

(a cura dell’Editorial Management).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

     

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>