L’interattività e l’animazione di scena al VIEW Conference 2013

view conference

Dall’11 al 18 ottobre Torino ospiterà la quattordicesima edizione del VIEW Conference, un evento internazionale incentrato sui temi dell’interattività, del cinema digitale, dell’animazione in 2D e 3D e molto altro ancora.

http://viewconference.it/

Una settimana in cui, al Centro Congresso Torino Incontra, si alterneranno ospiti da tutto il mondo per «presentare e discutere – afferma la direttrice artistica Maria Elena Gutierrez – le novità più all’avanguardia e le ultime applicazioni della realtà virtuale e delle tecniche interattive in vari campi, riservando un’attenzione particolare alle applicazioni industriali, all’ambito della formazione e a quello del cinema». Tanti gli argomenti in programma: si va dai games, all’augmented reality, dall’interactive techniques al medical imaging, dal simulating reality al creative storytelling, dai digital media al creating content for children&young people, dall’auotmotive and architecture design ai robots and robotics, dal synthesizing reality alla reality capture fino al mobile CG.
L’offerta è ampia e ben articolata in lezioni, workshop, conferenze, incontri, mostre, proiezioni e presentazioni demo fatte dai maggiori esperti mondiali nell’animazione e negli effetti visivi.
«Un’offerta che –secondo la direttrice artistica – trasformerà Torino per una settimana nella capitale europea delle immagini digitali in cui cinema, videogiochi arte e industria si incontreranno per un momento straordinario di elaborazione e creazione per esplorare il confine sempre più fluido tra mondi reali e mondi virtuali e per indagare le nuove frontiere del digitale».
view conference
L’ospite più atteso atteso è “il guru” americano Jhon Knoll, supervisore degli effetti visivi alla Industrial Light&Magic e definito, per aver inventato Photoshop, una delle “personalità faro” della tecnologia delle immagini. Il curriculum di Knoll vanta ben cinque candidature all’Oscar (tra cui ricordiamo: “Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni”, “Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma”, che gli è valso anche una candidatura ai BAFTA, e “Pirati dei Caraibi: La maledizione della prima luna”, in cui è stato anche premiato con una nomination ai BAFTA) rendendolo tra i supervisori più ricercati e richiesti di Hollywood e dintorni per il suo background cinematografico unito ad una conoscenza avanzata delle tecnologie digitali.
Nell’ultimo anno ha condotto, come supervisore degli effetti visivi il film di fantascienza di Guillermo del Toro “Pacific Rim”. E proprio sugli effetti visivi del film di Del Toro sarà concentrato l’incontro, il 15 ottobre, di Knoll dal titolo: “Decostruire gli effetti visivi di Pacific Rim”.

http://viewconference.it/john-knoll-to-keynote-2013-view-conference

L’evento sarà l’occasione giusta per «discutere – si legge nel programma – sull’ampia portata degli effetti speciali realizzati dalla Industrial Light & Magic e sulle sfide creative e tecniche affrontate nelle diverse aree di sviluppo delle attività: la realizzazione fisica, le animazioni, gli ambienti digitali, l’avanzato lavoro della simulazione dei fluidi e molto altro».

Ma Knoll non sarà che una delle moltissime personalitá di spicco che da tutto il mondo si riverseranno a Torino. «Infatti – spiega la Gutierrez – la fama acquisita negli anni dalla manifestazione, ormai diventata l’evento di riferimento in Europa per l’arte e la tecnologia dell’immagine, ha permesso di raccogliere l’entusiastica adesione di artisti del calibro dei registi del film “Piovono Polpette 2”, Cody Cameron e Kris Pearn, che mostreranno il loro lavoro in assoluta anteprima con oltre due mesi di anticipo sull’uscita italiana e spiegheranno la nascita delle straordinarie creature metà cibo e metà animale, i “foodimal”».
Tra le anteprime ci saranno anche Peter Muyzers di Image Engine che proporrà i segreti di “Elysium”, Mark Salomon di Framestore che racconterà il making of di “Gravity” e Bruno Chauffard che mostrerà la creazione dei Minions in “Cattivissimo me 2”. 

Dalla Pixar invece arriveranno Dan Scanlon per la proiezione di “Monsters University” e Chris Burrows che proprio al View presenterà l’ultimo magico corto “L’ombrello blu”.
Oltre al cinema i grandi protagonisti saranno anche il mondo dello storytelling (con il regista Stephan Franck, che presenterà l’incontro tra i Puffi e gli ambienti horror-gotici di Sleepy Hollow in anteprima Italiana) e 

il mondo delle App che «sarà – spiega la direttrice artistica – una delle novità di VIEW 2013 con la presenza di molte case di videogiochi che presenteranno le loro novità».
Tra gli artisti del digitale presenti merita attenzione l’appunatmento di lunedì 14 ottobre con
Paul Debevec il guru dell’illuminazione basata sulle immagini per l’animazione. Debevec, professore di ricerca presso la University of Southern California e direttore associato di ricerca grafica presso l’USC – Istituto di tecnologie creative, ha ricevuto uno Scientific and Engineering Academy Award nel 2010 per il suo lavoro sui sistemi Light Stage di cattura del viso.
«Il suo lavoro – spiegano- si è concentrato sulla modellazione basata sulle immagini e sulle tecniche di rendering, con successive specializzazioni in High Dynamic Range Imaging, misura della riflettanza, animazione facciale e illuminazione basata sulle immagini». A Torino Debevec spiegherà i sistemi di scansione Light Stage e le tecniche di illuminazione HDRI, sviluppati presso l’USC – Istituto per le Tecnologie Creative, che hanno contribuito a creare attori digitali in film come “Spider-Man 2″, “Superman Returns”, “Il curioso caso di Benjamin Button”, “Avatar”, “Tron: legacy” e “The Avengers”.

http://viewconference.it/paul-debevec?lang=it#sthash.d4DNLrtf.dpuf

Aspettando l’11 ottobre l’appuntamento per ora è per giovedì 3 per la Conferenza Stampa di presentazione del View Conference 2013 alle 11.30 in via Montebello, 20 a Torino.

http://viewconference.it/Press_Releases/Ita/VIEW_programma_2013

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

     

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>