Tecnologia e architettura della catastrofe: relazione a confronto

Durante il Festival “Architettura in città”, promosso dall’Ordine degli Architetti di Torino e dalla Fondazione OAT, è stato presentato l’esito del workshop “Architetture per la catastrofe”, curato – lo scorso marzo – dal critico di architettura Emanuele Piccardo e l’architetto Anna Rita Emili. L’incontro, realizzato grazie all’associazione culturale Plug-in e da “Altro studio”, è stato un’occasione di confronto e dibattito sul tema della catastrofe in relazione alla ricerca tecnologica realizzata per studiare impianti adeguati per queste soluzioni abitative.

Un ruolo importante e decisivo quando si parla di architettura della catastrofe viene viene giocato dalle politiche mediatiche e di prevenzione del rischio. La realtà digitale cambia e alimenta le “retoriche allarmistiche” create in questi contesti dai mezzi di comunicazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

     

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>