Le tecnologie per il cinema: Il successo di “Echoes”

Da miglior cortometraggio italiano al Milano Film Festival 2012 alla partecipazione al DC Independent Film Festival di Washington

tecnologie per il cinema

“Echoes” il cortometraggio diretto da Andrea La Mendola e prodotto da Politecnico di Torino, Indyca e Liquid Gate Studio con il contributo di Fondazione CRT, continua a riscuotere successi e apprezzamenti nazionali e internazionali. L’ultimo, in ordine temporale, la selezione – su circa 20 opere scelte – alla fase finale del DC Indipendent Film Festival di Washington. Un progetto, quello di Echoes, che ha visto la compartecipazione di soggetti pubblici e privati alla creazione di un laboratorio capace di sperimentare, nel cinema breve, tecnologie all’avanguardia e soluzioni linguistiche innovative.
La trama, resa ancora più intrigante e complessa grazie all’applicazione delle tecnologie, racconta la storia di un uomo, Narciso, che soffre di un disturbo della personalità. Un thriller che tra omicidi e investigazioni si sviluppa attraverso la sfida tra i due protagonisti in gioco: Narciso e il suo riflesso.
Diverse le tecnologie impiegate per il cortometraggio, che, come spiega il regista, «combinate insieme hanno permesso di raggiungere l’obiettivo sperato: l’effetto visivo realistico e “invisibile”. E’ stato costruito un vero e proprio percorso che implementava varie tecniche (dal motion control al compositing) per condurre lo spettatore nel mondo di Echoes rendendo coerente e plausibile agli occhi ciò che si vede nel corso della narrazione».
Un film innovativo dunque sia per la sperimentazione visiva e tecnologica che per gli elementi di novità nella narrazione. E i successi di sala ne danno la conferma. «La mia impressione, ci spiega Andrea La Mendola, è che Echoes venga molto apprezzato nel circuito dei festival per la sua capacità di mostrare quei tratti internazionali che rendono la storia apprezzabile a un pubblico di nazionalità e provenienze culturali molto diverse». «E sono anche molto sorpreso –conclude – di come il pubblico in sala, alla fine della proiezione, abbia sempre tante domande e curiosità sul film che si trasformano, poi, in spunti interessanti sulle modalità di racconto e sullo stile visivo del film».
La prossima tappa di Echoes sarà in casa. Il film, infatti, parteciperà alla tredicesima edizione del Piemonte Movie Glocal Film Festival. Fino al 16 marzo sarà possibile, presso la Sala Il Movie (Via Cagliari 42 Torino), seguire le produzioni e le opere dei protagonisti del cinema piemontese.

Biografia:
Andrea La Mendola si è laureato in Ingegneria del Cinema, al Politecnico di Torino. Subito dopo la laurea è andato a Los Angeles, dove ha ottenuto il diploma di regia cinematografica alla Ucla. In Italia è il co-fondatore di Indyca, casa di produzione cinematografica con cui produce e dirige documentari, cortometraggi e commercials. Le sue opere sono state selezionate da numerosi festival vincendo diversi premi di caratura internazionale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

     

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>